Elezioni, Meta (Pd): Non mi ricandido, lavoro a unità forze riformiste

 

 

Michele_Pompeo_Meta_daticamera(LaPresse) – “Dopo diversi anni spesi con passione e impegno nelle istituzioni, nazionali e regionali, ho deciso di non ricandidarmi alle prossime elezioni. È una decisione sofferta ma ponderata, presa con quello spirito di servizio che non mi ha mai abbandonato nel mio percorso politico”. Lo annuncia Michele Meta, presidente della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera dei deputati.”Ho avuto la fortuna – spiega il parlamentare Pd, arrivato a Montecitorio nel 2005 e per due volte eletto presidente di Commissione – di vivere in prima linea momenti importanti, nella storia del Paese e del Centrosinistra. Rivendico con orgoglio di essere stato tra i fondatori del Partito democratico e poi, all’interno dello stesso Pd, tra i motori dei processi di cambiamento: senza ansia di visibilità e senza brame di potere, al servizio di un’idea di sinistra capace di parlare alla società custodendo la propria anima.  Oggi – prosegue Meta – sarebbe ipocrita negare il peso delle divisioni, dopo tutto il lavoro di questi anni. Ma sono convinto che, con uno sforzo comune, si possano ricomporre: è quello per cui mi sto impegnando nel Lazio, a supporto della candidatura di Nicola Zingaretti e delle liste che lo sosterranno nell’importantissima sfida elettorale del 4 marzo. Al Lazio devo molto, perché è la mia terra e perché proprio in Regione ho iniziato la mia esperienza di amministratore, e sto lavorando perché diventi un laboratorio per le forze riformiste, anche a livello nazionale”.”Quanto al Parlamento – conclude il deputato del Partito democratico – è chiaro che si prospetta una legislatura difficile, in cui ci sarà bisogno di forze fresche: mi auguro dunque che la selezione delle candidature sia meticolosa e senza sconti, puntando su profili giovani, forti e autorevoli. Da parte mia, sono pronto a mettere la mia esperienza al servizio di chi verrà dopo, a ogni livello”.