Rubrica On. Argentin: “Ho pensato che… La Politica”

ssss

Ho pensato che sedere su uno scranno non ti rende migliore. Ho pensato che la politica si può fare anche fuori dai palazzi.
Ho pensato che dopo il colpo iniziale della sconfitta torna la penombra e poi la luce. Ho pensato che i social non danno la stessa emozione di un abbraccio. Ho pensato che la ragione e la rappresentanza si determinano assieme e non da soli. Ho pensato che la comunità ha bisogno di rappresentanti che sappiano ascoltare.
Ho pensato che i leader parlano troppo e ascoltano poco.