Taglio dei parlamentari, oggi il voto finale alla Camera

1737128-parlamento-italianoIl disegno di legge costituzionale in dirittura d’arrivo. Anche Fratelli d’Italia voterà sì. Delrio (Pd): “Sono state accolte le nostre ragioni”. +Europa manifesta contro la riforma a piazza Montecitorio

Oggi alla Camera è previsto il voto finale del disegno di legge costituzionale sul taglio dei parlamentari, che ridurrà il numero dei deputati da 630 a 400 e quello dei senatori da 315 a 200, in aggiunta al taglio dei seggi dei deputati (da 12 a 8) e dei senatori (da 6 a 4) eletti all’estero.

La “riforma Fraccaro”, dal nome dal sottosegretario pentastellato alla presidenza del Consiglio, cambia il rapporto numerico di rappresentanza sia alla Camera dei deputati (1 deputato per 151.210 abitanti, mentre oggi era 1 per 96.006 abitanti) sia al Senato (1 senatore per 302.420 abitanti, mentre oggi era 1 ogni 188.424 abitanti).

 

Lo scrutinio del voto definitivo sul disegno di legge costituzionale sul taglio dei parlamentari sarà palese. Essendo una riforma costituzionale il provvedimento, per passare, dovrà ottenere la maggioranza assoluta (cioè 316 voti). Sulla carta la maggioranza è ampia (344 voti), tale da sopportare agevolemente anche una ventina di eventuali defezioni. Compatto il sì del Pd, come ribadito questa mattina a Radio Anch’io, su Radio1 Rai, dal capogruppo Graziano Delrio: “Il nostro è diventato un sì perché sono state accolte le nostre ragioni”.

“Credo che la riforma passerà” – afferma il ministro cinquestelle per i Rapporti col Parlamento Federico D’Incà – in caso contrario, aggiunge, “prenderemo le dovute conseguenze”. E alle voci di possibili defezioni da parte di esponenti del M5s, il ministro del lavoro Nunzia Catalfo assicura: ‘Passerà senza problemi’.

Forza Italia e Fratelli d’italia hanno annunciato il loro voto a favore della riforma. Per Giorgia Meloni, in particolare, i prossimi passi da compiere sono il “presidenzialismo e l’abolizione dell’istituto ottocentesco dei senatori a vita”. Anche Italia Viva ha assicurato il suo appoggio. Resta ancora un’incognita il voto della Lega, sebbene questa mattina la senatrice Alessandra Localtelli, ex ministra della Famiglia, ha assicurato il voto favorevole del suo partito intervenendo a Start, su Sky TG24.

 

Intanto fuori dal palazzo, + Europa ha manifestato contro la legge sul taglio degli eletti portando in piazza una ghigliottina di cartone, simbolo della “Costituzione mutilata”. “Si fermino, ci ripensino – è l’appello rivolto a Pd e Italia Viva dal segretario Benedetto Della Vedova – il taglio si può fare ma non così”.

Tratto da:
https://www.repubblica.it/politica/2019/10/08/news/taglio_dei_parlamentari_voto_finale_alla_camera-237966883/